Foto in bianco e nero di Wallace C. Abbott.  Ha i capelli scuri e corti e folti baffi neri, indossa occhiali e camicia bianca, gilet e cravatta.

LA NOSTRA EREDITÀ

notch-right

Nel 1888 Wallace C. Abbott, medico e titolare di una farmacia, iniziò a produrre farmaci con formulazioni molto accurate, con lo scopo di fornire terapie più efficaci ai pazienti e ai medici che si occupavano della loro salute.

Sotto la guida del Dott. Abbott, un pioniere  del settore salute, la nostra società è stata fra i fondatori della pratica farmaceutica scientifica, e ha ampliato la propria attività per rispondere alle  esigenze globali sempre più crescenti. Esplorando continuamente nuovi settori della salute , da un aspetto sia scientifico che geografico, abbiamo avviato una lunga tradizione  che ci vede impegnati ad aiutare le persone di tutto il mondo a vivere una vita più sana.

ACCRESCIAMO IL POTENZIALE UMANO

Lo spirito imprenditoriale, innovativo e di dedizione per la salute delle persone del Dott. Abbott è vivo nella nostra cultura, nelle nostre attività e nei contributi che offriamo alla scienza medica. Alcuni tra i principali momenti storici che hanno caratterizzano l’impegno di Abbott nell’ambito dell’innovazione:

  • 1888: Nel retrobottega del People’s Drug Store di Chicago, il Dott. Wallace C. Abbott, un medico  trentenne e proprietario di una farmacia, inizia a produrre pillole alcaloidi. I suoi rimedi contengono sostanze terapeuticamente attive di varie piante ed erbe medicinali. Nel primo anno, le vendite raggiungono i 2.000 dollari.
  • 1894: Viene fondata la Abbott Alkaloidal Company.  Nello stesso anno il Dott. Abbott acquistò e divenne editore della rivista The Alkaloidal Clinic.
  • 1907: Con l’apertura di una sede a Londra, Inghilterra, si espanse oltre i confini degli Stati Uniti.
  • 1916: Produzione del nostro primo farmaco sintetico, il Chlorazene, un antisettico rivoluzionario sviluppato dal farmacista britannico Henry Dakin per curare i soldati feriti durante la Prima guerra mondiale.
  • 1922: Sviluppo del Butyn da parte degli scienziati Ernest Volwiler e Roger Adams, primo di una lunga serie di anestetici rivoluzionari prodotti dalla nostra azienda.
  • 1929: L’offerta pubblica iniziale fornisce per la prima volta le azioni nell’anno del crollo del mercato azionario che ha dato il via alla Grande Depressione. Sebbene la tempistica possa sembrare di cattivo auspicio, le nostre azioni hanno iniziato a crescere in valore sin da quel primo giorno fino a raggiungere, a oggi, approssimativamente 10.000 volte il valore iniziale.
  • 1932: L’espansione continua anche nel pieno della Grande Depressione grazie alla nostra leadership in nuovi settori come quello delle vitamine e delle soluzioni per infusione endovenosa. “Sono ben poche le maggiori realtà industriali del Paese”, osserva la rivista Nation’s Commerce, “che nell’ultimo anno hanno raggiunto risultati migliori di Abbott Laboratories”.
  • 1935: Presentazione del Pentothal, che rappresenterà l’anestetico principale in tutto il mondo per molti anni a venire e per il quale i nostri inventori Dott. Volwiler e Dott. Donalee Tabern si aggiudicano l’ingresso nella National Inventors Hall of Fame degli Stati Uniti.
  • 1942: La Abbott entra a far parte di un consorzio farmaceutico, su ordine del governo statunitense, per incrementare la produzione della penicillina, necessaria in tempo di guerra. Con le altre aziende, otteniamo un aumento della produzione superiore al 20.000%.
  • 1959: Adozione del nostro logo Abbott “A”, un classico dell’industrial design, che rimane tutt’oggi la pietra miliare della nostra identità visiva.
  • 1960: La capacità di reinventarsi degli anni ’60 sotto il Presidente George Cain viene rappresentata nel best-seller del 2001, Good to Great: Why Some Companies Make the Leap... and Others Don’t. L’autore Jim Collins ci ha riconosciuti fra le 11 aziende, su 1.435, che hanno dimostrato un  livello di qualità di prodotti, servizi, organizzazione e personale in grado di generare prestazioni davvero eccezionali.
  • 1964: Con l’acquisizione di M&R Dietetics e di Similac, il suo famoso latte in polvere per neonati, diventiamo leader nel campo della nutrizione.
  • 1972: Presentazione dell’analizzatore chimico-clinico ABA-100 e di Ausria, un test diagnostico radioimmunologico rivoluzionario per l’epatite virale. Questo momento segna l’inizio della nostra attività nella diagnostica moderna, settore in cui siamo diventati rapidamente leader mondiali.
  • 1985: Approvazione del primo test su licenza FDA progettato per identificare il virus HIV nel sangue, che ha permesso di garantire la sicurezza della fornitura di sangue. Questo è uno dei nostri maggiori traguardi, ed è inoltre la prima vittoria significativa su quella che al tempo sembrava una minaccia inarrestabile.
  • 1998: Presentazione di Glucerna, un gruppo di cereali, frullati salutari e barrette snack formulati specificamente per i diabetici e per individui con restrizioni alimentari.
  • 2002: Approvazione da parte dell’FDA di Humira, il primo anticorpo monoclonale umano. Il suo percorso continuerà fino a diventare il prodotto farmaceutico più venduto al mondo.
  • 2006: Lancio dello stent a rilascio di farmaco Xience V. Questo finirà poi con il diventare il prodotto leader sul mercato.
  • 2010: Continuiamo a impegnarci a livello globale e stiamo diventando la maggiore azienda farmaceutica in India, il secondo Paese più popolato al mondo.
  • 2013: È l’inizio di una nuova era per Abbott, che diventa un’azienda globale  sempre più concentrata sul consumatore . Dalla nostra divisione farmaceutica proprietaria, nasce una nuova società per azioni Fortune 2014: AbbVie.
  • 2014: Abbott definisce una nuova e solida espressione della sua identità aziendale grazie a “Vita. Al massimo.” L’azienda promuove la sua identità con più forza che mai, pubblicizzandosi alle masse di consumatori di tutto il mondo e diventando lo sponsor di Abbott World Marathon Majors, una serie di alcune tra le più importanti gare al mondo.
  • 2014: Con il lancio del suo sistema all’avanguardia di monitoraggio del glucosio FreeStyle Libre, Abbott rivoluziona la cura del diabete eliminando la necessità di punture di routine sul polpastrello.1
  • 2016: Abbott lancia i primi sistemi della serie Alinity, una famiglia di sistemi informatici e diagnostici che rappresentano un importante passo in avanti in termini di affidabilità, costi, capacità, efficienza degli spazi e facilità d’uso. Stiamo creando il futuro dei laboratori diagnostici.
  • 2017: Con la più grande acquisizione di sempre, Abbott acquisisce St. Jude Medical, apportando invenzioni rivoluzionarie e un’ampia competenza ai campi della salute cardiovascolare e della neuromodulazione. Abbott adesso compete in praticamente ogni area relativa alla salute cardiovascolare e detiene la prima o la seconda posizione in una gamma di ampi mercati a crescita elevata.
  • 2017: Abbott acquisisce Alere Inc., e diventa il leader nella tecnologia diagnostica point-of-care arricchendo la sua schiera di tecnologie diagnostiche. Abbott adesso ricopre la prima posizione nel campo dei test rapidi per le malattie cardiometaboliche, le malattie infettive e nel campo della tossicologia.

UN FUTURO RICCO DI POSSIBILITÀ

 Per oltre 125 anni, ci siamo adattati rapidamente ai cambiamenti del mondo che ci circonda con l’intento di migliorare la salute delle persone, in tutte le fasi della vita e in tutto il mondo. Questo è l’obiettivo che continueremo a perseguire in futuro.

Per queste famiglie occorre fare un passo in più. Non è giusto che questi bambini soffrano di disturbi e siano limitati in ogni cosa che fanno.
true
accessibility

Stai per uscire da questo sito, accedendo a un altro sito web di Abbott specifico per un certo Paese o per una certa regione.

Tieni presente che tale sito web è pensato per chi vive in un determinato Paese o in determinati Paesi, come indicato nel sito stesso. Pertanto, il sito potrebbe contenere informazioni su farmaci, dispositivi medici e altri prodotti, o usi di tali prodotti, che non sono approvati in altri Paesi o in altre regioni.


Inoltre, il sito web che hai richiesto potrebbe non essere ottimizzato per la risoluzione del tuo monitor.

Vuoi proseguire e uscire da questo sito web?

accessibility

Stai per uscire dalla famiglia di siti web Abbott, accedendo a un sito web di terza parte.

I link che ti portano fuori dai siti web di Abbott nel mondo non sono sotto il controllo di Abbott; Abbott non è responsabile dei contenuti di alcun sito raggiunto tramite tali link, né di alcun ulteriore link che parte da tali siti. Abbott mette a disposizione questi link solo per tua comodità e l’inclusione di un qualsiasi link non implica un’approvazione del sito collegato da parte di Abbott.


Inoltre, il sito web che hai richiesto potrebbe non essere ottimizzato per la risoluzione del tuo monitor.

Vuoi proseguire e uscire da questo sito web?